SOCIALE

Promuoviamo l'inclusione sociale

Promuoviamo lo sviluppo dell’individuo, inteso come la possibilità per ciascuno di raggiungere il massimo delle proprie potenzialità. Perseguiamo questo obiettivo attraverso la prevenzione e la risposta ai meccanismi di esclusione sociale, per costruire comunità più forti ed inclusive.

Supporto ai bisogni primari
- Supporto di prima necessità
Rispondiamo ai bisogni primari delle fasce più deboli distribuendo beni di prima necessità, quali viveri, vestiario, medicinali e offriamo assistenza domiciliare. 
- Attività rivolte alle persone senza dimora
Attraverso le proprie Unità di Strada, la C.R.I. fornisce pasti e bevande, coperte e un servizio di assistenza sanitaria. L'attività è basata sulla relazione di aiuto alla persona e prevede anche l'orientamento ai servizi territoriali e la segnalazione di situazioni di particolare disagio.  Nel periodo invernale, inoltre, vengono attivate strutture di emergenza per l'accoglienza notturna.

Inclusione sociale
Attività rivolte alle persone diversamente abili
- Attività rivolte alle persone diversamente abili
Promuoviamo l'integrazione delle persone diversamente abili attraverso l'attività di Volontariato e la partecipazione attiva alla vita dell'Associazione, oltre che attraverso lo sport, il lavoro, ecc. Supportiamo le persone diversamente abili anche attraverso l'ippoterapia e la musicoterapia, organizzando serate e giornate dedicate. Inoltre forniamo supporto psicologico alle famiglie delle persone diversamente abili
- Invecchiamento attivo
Attraverso iniziative mirate si favorisce la socializzazione delle persone anziane, facendo leva sul dialogo intergenerazionale; si mantengono attive nella proprie comunità anche attraverso l'accesso ai servizi, riducendo il digital divide e combattendo la solitudine e la depressione. Per garantire alle persone che avanzano nell'età l'autonomia mobile si organizzano apposite attività di mobilitazione muscolare.
- Attività rivolte alle persone migranti, richiedenti asilo e rifugiati
I servizi offerti includono, oltre ad alloggi di prima e seconda accoglienza, anche consulenza giuridico-legale in materia di normativa sui rifugiati e i richiedenti asilo. Inoltre promuoviamo l'alfabetizzazione di base, perché le persone possano prendere coscienza dei loro diritti e doveri. L'attività di "Restoring Family Links" aiuta le persone a ripristinare i contatti con la propria famiglia, persi a causa di conflitti armati, calamità naturali o emigrazioni di massa. Il servizio si avvale della rete internazionale della Croce Rossa. 
- Vittime di violenza
La Croce Rossa Italiana, in attuazione dei suoi Sette Principi e dei suoi obiettivi strategici, sostiene l'uguaglianza di genere promuovendo il rispetto della dignità umana e della diversità e la riduzione della discriminazione, dell'intolleranza e dell'esclusione sociale. I centri di ascolto e le campagne di sensibilizzazione sono mirate ad abbattere quelle attitudini socialmente riconosciute che privano lentamente la persona delle sue libertà senza che ne sia percepito il carattere di pericolosità.

I centri antiviolenza della Croce Rossa Italiana
L’impegno della Croce Rossa Italiana per tutte le vittime di violenza
La Croce Rossa Italiana, attraverso il suo Tavolo dedicato alle vittime di violenza, presentato lo scorso 1 ottobre, ribadisce il proprio impegno partendo dal primo dei sette Principi Fondamentali del Movimento Internazionale di Croce Rossa, l’Umanità. Ogni Servizio Antiviolenza presente sul territorio nazionale ha come scopo quello di contribuire alla costruzione e al consolidamento di una cultura non violenta.
Per raggiungere un tale obiettivo, l’attenzione non può essere dedicata alle persone rese vittime solo nella Giornata del 25 Novembre, sebbene in questa occasione il pensiero sia rivolto alle donne cui, in toto o in larga parte, sono diretti i nostri servizi. È opportuno ribadire l’importanza di un impegno quotidiano per lo sviluppo di un sentire diverso, che conduca a porre un’attenzione condivisa su ciò che riguarda tutti, nessuno escluso.
Pertanto, il nostro NO alla violenza si trasforma in un SI' alla vita in qualsivoglia attività promossa dalla CRI, a partire dalle iniziative locali che hanno preceduto e seguiranno questa ricorrenza, per proseguire con il coinvolgimento sempre più partecipato di ogni Comitato, attraverso una formazione in indirizzo che renda tanto il soccorso e il supporto quanto la prevenzione uno stile che ci contraddistingua, poiché tutti i giorni la Croce Rossa Italiana è in movimento contro la violenza.

Supporto durante le terapie ospedaliere
- Attività rivolte alle persone ospedalizzate
Poiché l'ospedalizzazione prolungata può impattare molto negativamente sullo stato di benessere psicologico della persona, la C.R.I. è particolarmente impegnata nel dare loro supporto psico-sociale attraverso attività negli ospedali cercando di rendere la permanenza più piacevole, sia ai degenti, sia alle famiglie, alle quali offerto, in base alle necessità, un supporto economico o logistico.
- Clownerie
I Volontari della Croce Rossa Italiana si impegnano a ridurre le sofferenze di chi si trova in stato di vulnerabilità mediante lo strumento della clownerie. Portando in ospedale il riso ed il divertimento, componenti naturali della vita ma spesso trascurati nella frenetica routine ospedaliera, il potere terapeutico del buonumore può essere usato come un vero e proprio trattamento medico, ovvero la clown terapia (c.d. "Clown-therapy").

Diversità Multiple
Diversità Multiple è il progetto di ricerca della Croce Rossa Italiana, finanziato dall'UNAR Ufficio Nazionale Antidiscriminazione Razziali, che intende misurare e far emergere un fenomeno poco conosciuto come quello della discriminazione multipla fondata sull’orientamento sessuale e l’identità di genere tra i migranti richiedenti asilo e protezione internazionale.  
Personale adeguatamente formato della CRI raccoglierà informazioni tra gli ospiti dei centri di accoglienza straordinaria (CAS) “Enea”, “Penelope” e “Pietralata” di Roma con l’obiettivo di individuare le possibili vittime di discriminazioni multiple, conoscere quindi in maniera più approfondita il problema e attivare poi delle prime misure di assistenza e protezione, mediante adeguato supporto di base psicologico, legale e di mediazione culturale.

Servizio Psicosociale
- Servizio Psicosociale (immagine di repertorio)
Migliorare la vita delle persone vulnerabili mobilitando il potere dell’umanità: questa è la Mission della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa (IFRC), intesa come dare "la possibilità a ciascuno di raggiungere il massimo delle proprie potenzialità, di vivere con dignità una vita produttiva e creativa, sulla base delle proprie necessità e scelte, pur adempiendo i propri obblighi e realizzando i propri diritti".
Il supporto psicosociale facilita la resilienza nell’individuo, famiglie e comunità e diventa il programma trasversale e di eccellenza per la Croce Rossa proteggendo il benessere psicosociale dei beneficiari, personale e volontari.
Il Servizio Psicosociale (SeP) della Croce Rossa Italiana si muove seguendo questi Principi Guida e, in particolare:
- si propone di contribuire alle tematiche psicosociali;
- supportare le iniziative messe in atto dalle Aree di intervento della Croce Rossa Italiana, nelle quali è organizzata l’attività della CRI, ponendosi come strumento trasversale utile per tutti;
- rafforzare la rete di unità locali del Servizio Psicosociale attraverso un piano strategico basato sull’analisi dei bisogni e delle vulnerabilità della comunità alla quale è rivolto il loro operato.
In particolare il SeP si indirizzerà a:
- tutela del benessere organizzativo a favore di ogni socio della Croce Rossa Italiana con attività di tutoraggio del percorso all’interno dell’Associazione;
- predisposizione di programmi formativi per il personale operante nelle diverse Aree al fine di renderlo consapevole dei risvolti psicosociali delle varie attività;
- formazione di operatori qualificati in grado di costituire una massa critica che consenta alla CRI un efficace operatività delle Aree;
- supporto allo sviluppo di progetti di attività per l’aspetto psicologico e psicosociale.

News: SOCIALE

Serata di beneficenza WE SMILE +

Serata di beneficenza WE SMILE

Bolzano, 7 Dicembre 2019 - l'Associazione Juvenes, a sostegno delle cure palliative pediatriche

Dettagli