Diffusione della defibrillazione precoce

"10 minuti è il tempo della speranza" - 10 minuti è il tempo che intercorre tra una speranza di vita e una certezza di morte.

Un progetto bellissimo con Alperia, in collaborazione con Croce Rossa e Croce Bianca, per la diffusione della defibrillazione precoce ❤️
Grandissima soddisfazione per gli interventi dei nostri istruttori, in occasione della giornata sulla sicurezza, organizzata allo Sheraton, alla Torre di Alperia e al NOI Techpark 

 

      

 

Cos'è la defibrillazione precoce?
Ogni anno in Italia si stimano circa 60.000 decessi dovuti a morte cardiaca improvvisa. Qualunque sia la causa scatenante, la scena finale che si presenta a chi assiste la persona è quello dell’arresto cardiocircolatorio che richiede poche, semplici e precise manovre da mettere in atto nel più breve tempo possibile. 

La definizione "defibrillazione precoce" significa che tale intervento deve essere effettuato entro pochi minuti dall’arresto cardiaco affinché risulti efficace poiché ritardando l’intervento diminuisce la possibilità di sopravvivenza a causa degli irreversibili danni.

Il defibrillatore automatico (DAE) richiede esclusivamente che la persona che lo usa, applichi le piastre e attivi lo strumento. Nel caso in cui sia presente un ritmo defibrillabile, lo strumento è in grado di erogare la scarica senza effettuare ulteriori operazioni. L'azione di erogazione di tale scarica elettrica avviene mediante l’impiego di defibrillatori

Tali apparecchi elettromedicali sono collegabili al paziente mediante due piastre adesive applicate sul torace e sono in grado di eseguire un’analisi del ritmo cardiaco attraverso un microprocessore. Nel caso siano individuate aritmie letali, come la Fibrillazione Ventricolare e la Tachicardia Ventricolare senza polso, l’apparecchio è in grado di riconoscere la necessità che venga erogata una scarica elettrica. Le piastre hanno due funzioni: analizzare il ritmo cardiaco e permettere l’erogazione della scarica elettrica (defibrillazione) al paziente qualora indicata.

La defibrillazione cardiaca precoce rappresenta l’unica terapia veramente efficace ed è l’unico intervento capace di influenzare positivamente la sopravvivenza in caso di arresto cardiaco. I tempi di intervento diventano fondamentali; dopo 10 min la percentuale di successo è molto bassa e non è sempre possibile fornire un adeguato soccorso nei tempi necessari. Lo scopo del progetto di defibrillazione precoce è stato quello di creare delle postazioni fisse al fine di intervenire entro 10 minuti dall'arresto e dare una maggiore speranza di vita.

 

Bolzano, 3 Ottobre 2019

 


Torna alla lista